« Articoli precedenti Articoli successivi »

Avanti tutta!

5 gennaio 2012

Oggi esce in tutta Italia il secondo episodio di Nirvana, dal titolo… insomma, dai, è scritto qui sopra.

Dopo aver letto il primo numero alcuni ci hanno detto che Nirvana potrebbe essere un’operazione rischiosa, fuori dalla logica e dalle dinamiche del fumetto umoristico, almeno così come quest’ultimo viene concepito nel nostro Paese; un lavoro che, così come sembra in prima battuta, ha poche possibilità di raggiungere il successo presso il grandissimo pubblico, abituato a storie molto più semplici e soprattutto meno crude e cattive.

Ebbene, è possibile che sia vero.

Il fatto è che, sinceramente, di raggiungere questo fantomatico successo non è che c’interessi così tanto.

No, aspettate, questa non è falsa modestia, sia ben chiaro. Anzi, per dirla tutta abbiamo obiettivi ben più ambiziosi.

Noi facciamo fumetti per cambiare il mondo.

Nei nostri piani rientra l’abbattimento della crisi globale, la cancellazione del debito nei Paesi del Terzo Mondo, l’istruzione gratuita per tutti, la conversione totale all’energia verde, l’azzeramento planetario delle spese militari, il ripopolamento dei mari, l’ergastolo ai membri di Fitch e Goldman Sachs e l’abolizione delle sopracciglia depilate. Tutti insieme ce la possiamo fare.

Unitevi a noi o morite di noia.

 

Share

11 Commenti »

Fuochi d’artificio.

3 gennaio 2012

Aléeeeeeeee!!….. Yucùuuuuuuuuu!!! …Bang!! … Bang!! PAM! …Prot!

Come nostro solito, iniziamo il nuovo anno carichi di rinnovato entusiasmo e elettrizzante energia vitale …tutte cose che però abbiamo purtroppo esaurito scrivendo questo inizio di post scoppiettante. Veniamo quindi, mestamente e svogliatamente, alle doverose comunicazioni di servizio:

Venerdì, 06 gennajo (sì, il giorno di Befana), intorno all’ora di cena, saremo a Sansepolcro, all‘Enoteca TirarTardi.

I nostri più affezionati lettori avranno notato che quest’anno avevamo disertato il consueto appuntamento del 23 dicembre, tappa obbligata da 3 anni a questa parte, nel ridente e giovanile locale biturgense.

E lo avevamo fatto non certo perché ci eravamo rotti i coglioni, no no, non sia mai; ma piuttosto perché, di ritorno dall’India, Paguri A è stato colpito dalla cosiddetta Maledizione di Apu Nahasapeemapetilon, con diarrea, febbre e moccoli vari che hanno allietato il natale a tutta la famiglia.

Ebbene, ci rifaremo – con gli interessi – con una nostra Epifania (sempre se una maledizione affine non colpirà Paguri 1, che nel frattempo ha entrambe le mani sui coglioni).

All’ora di cena, quindi, saremo ospiti dell’ Oste Guido per parlare di fumetti, del Vernacoliere, di satira, di Don Zauker, del Male, di Nirvana, ma soprattutto per molestare le spose e finire la serata a vomitare in lacrime, maledicendo il Re dei Re, nel bagno del locale o per le strade della graziosa cittadina.

Sempre per Befana dovrebbe uscire in edicola un numero speciale del Male, fatto tutto di fumetti al cui interno troverete due nostre storie, per un totale di 5 pagine.

Nella prima, SOS Tato, con Paguri A ai testi e Laca ai disegni, vedremo all’opera Tato Luciano alle prese con un bizzoso Giulio Tremonti, mentre nella seconda, il nostro Mircone-pasticcione vivrà delle disavventure buffoncelle al raduno leghista di Pontida.

Subito a ruota, cioè il 5 gennajo (quindi a ruota un cazzo, è il giorno prima) uscirà nelle edicole il secondo episodio di Nirvana, dal titolo: “Eroi… solo per un giorno”.

Un episodio particolare che ci farà trovare tanti numerosissimi nuovi amici all’interno del mondo del fumetto (come se non fossimo già amatissimi) e dove vedrete delle cose che non vi capiterà di vedere mai più in un fumetto italiano (ma anche straniero) da edicola.

Ma avremo modo di parlarne più avanti.

Tipo, a Sansepolcro.

Share

13 Commenti »

Nirvana 2

14 dicembre 2011

È attivo (anche se ancora in fase di perfezionamento e pronto ad accogliere i suggerimenti di tutti) il sito ufficiale di Nirvana.

E ci si arriva cliccando, oltre che sul nome qui sopra, anche e soprattutto sulla scritta NIRVANA qui, nella colonna di destra ===========================================>

Perché lo abbiamo fatto?

Mah, prima di tutto per evitare di rispondere diecimila volte alle stesse domande (ma quanti numeri saranno? ma che cadenza avrà? ma quanto costa? ma di cosa parla? ma davvero sarà un nuovo Rat-Man? etc…) secondariamente per tenervi aggiornati sugli ultimi sviluppi riguardanti la lavorazione, i contenuti speciali e le iniziative parallele e infine perché, sì, lo sappiamo che sembra impossibile, ma c’è gente che ha fatto fatica a comprendere la scansione narrativa del primo albo e persino individui, su certi forum, che passano giornate, incuriositi per loro stessa ammissione, a chiedersi se vale veramente la pena di prenderne una copia e provare a leggerlo, oppure no.

Il tutto per risparmiare, 2,90€!!!!

Commenti su commenti di persone che si interrogano su questo.

Anzi, abbiamo letto anche paginate di forum dove si aprivano tavole rotonde per decidere se valeva la pena provare il numero 0, che costava solo 1 (UNO) euro.

Siamo sinceramente sgomenti.

E ogni volta ci viene in mente l’immenso Massimo Troisi.

Eh, sì, certe volte il mondo del fumetto – del quale facciamo parte – ci fa quasi paura.

E di questo, e altre diecimila cose, parliamo nel numero 2.

Share

7 Commenti »

Vengo dopo il TG.

26 ottobre 2011

Sì, la cover variant di Nirvana, se grattata, puzza davvero di CULO DI IPPOPOTAMO. In fumetteria e a Lucca Comics!

Ci fa notare il nostro amico Papero Gonfio che, a nostra insaputa – come il ministro Scajola, nostro nume tutelare e figura di ispirazione – siamo finiti sul TG3.

QUI.
E una domanda nasce spontanea: MA PERCHE’ CAZZO TUTTI, MA TUTTI VERAMENTE, SI OSTINANO A SCRIVERE DON ZAUCKER, CON LA “C”?!

Mistero.

Ah, e poi c’è anche quest’altra minchiatona qui.

 

Share

11 Commenti »

X-Nerd – Prima Crociata 1 di 4

25 ottobre 2011

Nel nuovo millennio le nostre città sono invase da orde di immigrati puntualmente sfruttate, umiliate, discriminate e respinte.

Ma questo stato delle cose non può durare per sempre. Il compito dei super eroi è quello di proteggere la tranquillità delle nostre città e il nostro modo di vivere, questo si impara leggendo i fumetti.

Farlo nelle nostre strade, però, può essere pericoloso e inutile. Per questo gli X-Nerd, reduci dalle inculate della loro prima impresa, saranno costretti a partire per il medio oriente assediato dalla guerra e intraprendere una crociata di nobili intenti. Un lungo viaggio in una terra aspra e inospitale che cambierà per sempre la loro vita.

Massicce dosi di razzismo, povertà, mistero, violenza, guerra e finocchieria.

Nulla sarà più come prima! Nuovi e vecchi nemici si alterneranno in questa miniserie di 4 albi, edita da 001 Edizioni,  per la penna di Emiliano Pagani e il segno grottesco di Laca, con i nuovi colori di Andrea Piccardo.

Primo numero, in esclusiva a Lucca 2011, stand 001 Edizioni, piazza Napoleone, dove il buon Laca, ad ogni ora del giorni, per tutti e 5 i giorni,  sarà lieto di impreziosire le copie acquistate con cazzi di varia natura, forfora e peli sparsi, coadiuvato in quesa nobile impresa anche da Emiliano Pagani, nel tempo in cui non sarà agli stand Panini e Vernacoliere.

Ma le sorprese non finiscono qui!

E’ con malcelato orgoglio che ci sentiamo di affermare che, sì:  Tin Tin ci fa una bella sega!

Anche noi abbiamo la nostra versione in 3D, anzi, il nostro gadget in 3D!

Infatti, grazie alle maraviglie della Realtà Aumentata, tutti quelli che acquisteranno un albo X-Nerd prima crociata, potranno allargare i propri orizzonti e immaginarsi di vivere fianco a fianco con i propri eroi preferiti.

Non funziona con i fumetti di Lando.

Venite numerosi e lavàti.

P.S. La presentazione ufficiale ci sarà lunedi 31 ottobre ore 17.00 – Sala Incontri/Showcase V.Veneto:
Quattro libri per cinque moschettieri – Presentazione spettacolo di Emiliano Pagani, Laca, Fabio Babich, Adriano Barone e Marco Tagliapietra.

Share

2 Commenti »

Amici per la pelle, sul teleschermo blu…

13 ottobre 2011

Sì, piccoli amici, da oggi il fantastico mondo dei cartoni animati può vantare la purificante presenza di una nuova coppia di eroi!

Dopo Holly e Benji, dopo Mila e Shiro, dopo Red e Toby, dopo Paul e Nina, dopo Conan e Lana, ecco a voi: PIUCCIO E LOLEK!!!

Ma chi saranno mai questi Piuccio e Lolek?

Sì, cari amici, sono proprio loro:

Il piccolo Padre Pio e il piccolo Wojtyla, protagonisti di una serie di fumetti, cartoni animati e merchandising vario, destinata al pubblico dei più piccini.

Il nome della serie?

Probabilmente: PICCOLI BRIVIDI.

 

Share

29 Commenti »

Zero.

30 settembre 2011

Da domani a domenica saremo a Romics per presentare, dedicare, autografare e scarabocchiare, il numero zero di NIRVANA.

La presentazione vera e propria sarà domenica 02 ottobre, ore 14;00, Padiglione 11, sala presentazioni.

Il resto del tempo saremo allo stand Panini, in giro a guardare le cospalyer vestite da Lamu o in bagno.

Per chi non potesse venire a Romics, potrà trovare il numero zero in tutte le fumetterie del regno, a partire dal 06 ottobre.

Opppure, potrà ordinarlo QUI.

Ecco, sembra di aver detto tutto.

Signori, si parte!

 

 

Share

20 Commenti »

Peccati capitali:
INGORDIGIA

15 settembre 2011

Sì, vogliamo vincere tutti i premi del mondo e spingere Don Zauker fino al soglio di Pietro.

Votateci, QUI.

Poi da domani, basta.

Promesso.

Share

8 Commenti »

10 domande per noi.

29 agosto 2011

Seconda domanda: NIRVANA sarà un nuovo Rat-Man?

No, per niente.

Cioè: magari!

Però solo se con questo intendiamo il successo che ha ottenuto e sta ottenendo Rat-Man.

Per il resto, no, decisamente, no.

E fondamentalmente per alcune ragioni molto semplici:

Rat-Man esiste già (ve ne eravate accorti?) esiste già e da circa 20 anni lo porta avanti benissimo Leo Ortolani. Non avrebbe senso cercare di fare una cosa simile. Sarebbe un maldestro e disonesto tentativo da parte nostra di copiare qualcosa che funziona benissimo e che sicuramente non saremmo neanche stati in grado di realizzare, visto che abbiamo stili e approcci diversi da quelli di Leo.

Sì, lo sappiamo che uno dei trucchi dei fumetti seriali italiani (ma un po’ di tutto un certo ambiente italiano, basti guardare la puntata “La festa del Grazie” della terza serie di Boris) è appunto quello di prendere qualcosa che esiste già (un filone, un personaggio, un telefilm, un film, una moda) e costruirci sopra la propria serie, sfruttando spesso la pigrizia e la compiacenza di molti lettori.

E’ un trucco che usano in molti, moltissimi: basta dare al pubblico ciò che il pubblico chiede e si va sul sicuro.

Ma no, grazie, davvero non ci interessa.

Anzi, ci interessa il contrario. Ci interessa il rischio, ci interessa la novità, ci interessa rompere certi schemi ormai fossilizzati e dimostrare che fare cose diverse, più moderne e spiazzanti se vogliamo, è possibile. Non vogliamo sfruttare la pigrizia del pubblico, limitandoci ad imboccarlo. Vorremmo, al contrario, dare una scossa, stimolare, tenere svegli. E se questo vuol dire rischiare di perdere qualcuno per strada, pazienza!

Non ci interessa vendere (anche se è fondamentale per poter andare avanti e soprattutto per stimolare altri a provarci), ci interessa divertirci. Nirvana sarà un fumetto umoristico ma non sarà una serie di gag, una dietro l’altra. Non sarà un umorismo da torte in faccia, da scivolate sulla buccia di banana o da uscite di corsa dalla porta che si rivela essere uno sgabuzzino. Ci sarà una trama e ci saranno delle cose su cui ragionare. E ci saranno anche le cazzate, sì, certo, ci mancherebbe altro. Ce ne saranno tante. Ma come saranno belle le cazzate, eh?

Ogni episodio sarà autoconclusivo ma si andrà ad inserire in un disegno generale, più o meno come gli episodi di alcune famose serie americane e alla fine, anche se in modo estremamente grottesco, tutto deve essere ricollegato e deve tornare. Ci interessa, e ci piacerebbe, aprire nuove porte anche ad altri (autori ed editori)  perché possano prendere coraggio e finalmente cominciare a vedere e a portare dei cambiamenti nel paludoso mondo del fumetto seriale italiano.

Nirvana non sarà un semplice fumetto umoristico, sarà un mondo. Finito l’episodio ci saranno tutti i redazionali ad integrare quanto narrato e a creare il mondo di Nirvana. L’unica cosa che chiediamo ai lettori è di dimenticare tutto quello che si aspettano da un fumetto italiano da edicola, di fidarsi di noi e di lasciarsi guidare.

Nirvana sarà gioia e rivoluzione.

Cosa chiedere di più alla vita?

 

 

Prossima domanda: “Nirvana sarà più annacquato rispetto a Don Zauker?”

Per il riassunto delle domande precedenti e altre curiosità, cliccare QUI.

Share

25 Commenti »

“Buonasera, Londra.”

12 agosto 2011

“Mi sembrava ora che facessimo due chiacchiere. Vi siete messi comodi? Allora posso cominciare…”

(op. cit. Alan Moore: “V for Vendetta”)

Alan Moore, intervistato in merito, parla dei fatti di Londra.

Dalle nostre parti, ai fumettisti si fanno solo domande sul fidanzamento di Paperino e Paperina, la camicia di Tex o l’amore tra Eva e Diabolik.

E molti preferiscono così.

Share

33 Commenti »

« Articoli precedenti Articoli successivi »