There can be only one

25 giugno 2011

E così anche lo Stato di New York si aggiunge a quelli che dicono sì alle unioni per le coppie omosessuali.

Si dirà “queste sì che sono nazioni civili”; “questa sì che è difesa dei diritti umani e libertà” etc… etc… e ci si sgomenterà nel constatare la distanza che aumenta, fra queste nazioni e la nostra.

Ma oggi, permetteteci, il nostro sgomento è originato da tutt’altra considerazione.

Una legge che permette agli omosessuali di sposarsi, senza neanche l’obbligo di residenza.

Il governatore che l’ha promossa, Cuomo, di origini evidentemente terrone.

Un presidente, che l’ha avallata, non solo negro, ma di ascendenze musulmane.

Un sindaco, nella città in cui i festeggiamenti sono più gioiosi, ebreo.

Bimbi, se il papa sopravvive a questa, abbiamo a che fare con Highlander.

Share

9 Commenti »