Capitan Futuro (e Libertà)

16 novembre 2010

Abbiamo nemmeno il piacere, l’ONORE di svelare in anteprima assoluta il testo dell’inno del costituendo partito di Gianfranco Fini.

Si levino i cappelli, si suonino i clacson, si sventolino le bandiere: da oggi c’è Capitan Futuro (e Libertà)!

***

Splendido, splendido, nel cielo va!

Capitan Futuro, il piu’ puro degli eroi
Capitan Futuro, picchia duro anche per noi!
Capitan Futuro, dov’eri diecianni fa?
Capitan Futuro, ir tegame di tu’ ma’!

Capitan Futuro il governo abbattera’
Capitan Futuro tra le stelle schizzera’
Capitan Futuro ama la legalità
Ma Capitan Futuro Lodo Alfano voterà!

Splendido, splendido, nel cielo va!
La cravatta rosa brilla nell’oscurita’!
Simbolo, simbolo di libertà:
Messo accanto al nome fa “Futuro e Libertà”!

Capitan Futuro, armi strapotenti ha,
Capitan Futur, governo tecnico farà!
Capitan Futuro, forse ci ripenserà
Capitan Futuro, ir tegame di tu’ ma’!

Share

30 Commenti »

Blasone (o: blasen).

23 aprile 2010

Oggi, in attesa che il caffè gorgogliasse, mi è capitato di sintonizzarmi in quello squarcio di Stige che è la trasmissione “Tg2 Costume e Società”. Sì, quell’allegro bivacco di manipoli condotto da quella signora uguale alla verduraia giù all’angolo.

Bene, commentando gli eventi di ieri, la conduttrice ha sciorinato alcuni numeri, fra i quali quelli dei parlamentari che secondo Italo Bocchino sarebbero disposti a seguire Gianfranco Fini. L’opera di rendicontazione è stata tuttavia interrotta da un’ospite, un’elegante signora che, da esperta, ha commentato più o meno con le seguenti parole: “L’onorevole Bocchino, con quel cognome, dovrebbe essere più cauto e attento alle cose che dice”*.

Ora, anche scomodando le branche più specialistiche della moderna psicanalisi, delle scienze antropologiche, financo della fisica dei quanti, ci sfugge il nesso fra l’avere un cognome e il poter dire qualcosa, fossero pure solenni stronzate.

Ma se anche esistesse, pur nella più remota delle discipline umane, ci sarebbe allora da rilevare che ad affermare l’arguta e originalissima frase è una signora che non solo di cognome fa Mussolini, ma è anche diretta discendente dell’omonimo dittatore, e soprattutto che ne difende l’operato.

Meglio un bocchino, va’. Lascia fare.

***

* “da esperta” di cognomi, intendiamo.

Share

15 Commenti »