Papa-Giovanni.

16 novembre 2012

SERVIZIO SOCIALE PAGURI. Ovvero: l’importanza di avere sempre la risposta pronta per evitare di andare in confusione e dire qualcosa di imbarazzante.

Può accadere che, con l’avanzare dell’età, la memoria, i riflessi e il controllo degli sfinteri comincino, pian pianino, a venire meno. Non c’è niente di male, per carità, succede a tutti.

Ma proprio per questo è altrettanto naturale cercare di porvi rimedio. Qualche compressa di Multicentrum e, magari, un foglietto con degli appunti (o un àifon, ormai organo vitale esterno di Matteorenzi) vi eviteranno di incorrere in brutte figure, come è capitato al signore nella foto.

In ordine sparso:

Enrico Berlinguer, Antonio Gramsci, Lev Trotsky, Lenin, Ernesto Guevara, Fidel Castro, Renato Curcio, Robin Hood, Pancho Villa, Subcomandante Marcos, Zorro, V, Igor Protti, Michael Moore, Fabrizio DeAndrè, Adriano Sofri, Corrado Guzzanti, Don Milani, Sandro Pertini, Mario Monicelli, King Mob, Vasilij Zajcev, D’Artagnan, Zeman, Don Zauker, Luke Skywalker, Guccini, Sacco e Vanzetti, Machete, Malcolm X, Gaetano Bresci, Walter Gropius, Kunta Kinte, Paperoga, Spartacus, Michele Strogoff, Tiberio Murgia, Nonna Abelarda, Pugaciòff…

Aggiungete voi altri possibili nomi da suggerire agli spin doctors di Pierluigi Bersani da citare, la prossima volta, quali possibili nomi di riferimento del suo pantheon di sinistra.

Aiutate questo distinto e rispettabile signore ad evitare agghiaccianti figure di merda.

 

 

Share

23 Commenti »

Avanti, Popolo!

30 maggio 2011

Ebbene sì, stiamo arrivando!

(VIVA STALIN!)

Poveri, sciocchi, italiani!

(VIVA LENIN!)

Schifosi cani infedeli controrivoluzionari!

(VIVA MARX!)

Non avete voluto ascoltare gli allarmi(smi) lanciati dai vostri illuminati leader politici e adesso ne pagherete le conseguenze.

(VIVA MAO!)

Noi del CIPRRC, il comitato islamico del popolo rom per la rivoluzione comunista comandiamo adesso le vostre città e presto tutta l’intera vostra nazione di cani!

(VIVA GIAP!)

Adesso assaggerete sulla vostra pelle il vero comunismo islamico di etnia rom, brigatista, stalinista, giustizialista e anarcoinsurrezionalista.

(VIVA TITO!)

Per prima cosa tutte le chiese cattoliche delle vostre città verranno trasformate in minareti con la falce e martello al posto della mezza luna, simbolo del nostro movimento.

(VIVA FIDEL!)

Poi verranno sequestrate tutte le rendite tributarie e tutti i risparmi dei lavoratori e saranno usate per comperare la mummia di Lenin e costruire un apposito mausoleo a S. Giovanni Rotondo.

(VIVA HO CHI MIN!)

Successivamente, per sfamare il popolo, verranno cucinati numerosi bambini dai 6 ai 10 anni, togliendoli all’amorevole cura di parroci e seminaristi. Saranno scelti quelli con l’orifizio più allargato per poterli meglio farcire.

(VIVA GUEVARA!)

I soldi delle grandi opere saranno usati per scavare un canale in grado di collegare Lampedusa ai navigli di Milano così da permettere alle forze di occupazione migranti di sbarcare direttamente nel capoluogo lombardo.

(VIVA LUCARELLI!)

I campi di calcio delle vostre squadre del cuore saranno trasformati in campi rom e i calciatori costretti ad andare a lavare i vetri delle macchine dei capi tribù.

(VIVA MARCOS!)

Al Festival di Sanremo si potranno esibire solo i Nomadi; gli Inti Illimani; Manu Chao; i Modena City Ramblers, Daniele Silvestri e Goran Bregovic.

(VIVA ZAPATA!)

Il Milan non potrà più vincere nemmeno uno scudetto per decreto legge e ogni gol segnato contro la squadra rossonera avrà valore triplo.

(VIVA TIBERIO MURGIA!)

L’inno di Mameli verrà riarrangiato usando solo i bonghi.

(VIVA TROZKY!)

Le droghe leggere saranno non solo liberalizzate ma rese obbligatorie con grande scorno di stilisti, modelle, agenti di borsa e politici che da sempre preferiscono la cocaina.

(VIVA HONECKER!)

I finocchi che s’inculano (altrimenti detti gay per non spaventare le famiglie cattoliche) potranno convivere liberamente anche fuori dai seminari o dagli atelier d’alta moda.

(VIVA BOLIVAR!)

E questo non è ancora niente!
Giorni terribili vi aspettano!
Ma tanto ci siete abituati.

Share

25 Commenti »