Puttanate.

6 luglio 2009

consiglio-dei-ministri1

L’estate si presenta tradizionalmente come la stagione vacanziera e del divertimento, quella in cui ci si abbandona al benessere, al relax e allo svago con gli amici. Purtroppo però è anche quella con il più alto tasso di disgrazie, che si palesano nell’ampio ventaglio di incidenti stradali, malori sotto il sole, affogamenti, frane, bestie di merda, suocere e via discorrendo. Fra tutte, forse la peggiore avviene quando, frugando fra una borsa frigo e un materassino gonfiabile, capiti in mano il terrificante, spaventevole, temutisssssimo SETTIMANALE DI GOSSIP.

E così – nostro malgrado – siamo venuti a sapere che in questi giorni il principale organo di informazione del governo, il settimanale “CHI”, ha lanciato un interessante sondaggio.

In mezzo a decine di pagine dedicate a tegami (ora si dice escort, ma sempre tegami sono) più o meno illustri, a future parlamentari o ministre della Repubblica, ai soliti fascisti e ai consueti quattro finocchi di regime, senza contare, in chiusura, la rubrica della posta tenuta da Carlo Rossella e dall’eloquente titolo di “Signora mia”, ebbene abbiamo scovato ben quattro pagine dedicate ad un tema di scottante attualità. Un tema che tiene col fiato sospeso milioni di italiani e, in particolar modo, migliaia di abruzzesi.

Da chi si farà accompagnare alle cerimonie e alle cene del prossimo G8, in nostro caro leader Silvio?

La risposta più immediata è anche la più improbabile, in quanto la signora Rosa è prematuramente scomparsa nel 2008.

Accantonata per ovvie ragioni questa ipotesi, viene da chiedersi quale fortunata avrà l’onore di far compagnia (dietro lauto compenso, come sempre) al nostro amato premier e di sedersi al suo fianco allo stesso tavolo con Obama, Sarkozy, Brown, Merkel e rispettive metà.

C’è fortissimo il rischio che si verifichi uno degli archetipi letterari più antichi e al contempo affascinanti: quello dell’uomo che accumula ricchezze e potere smisurati, e giunto all’apice si brucia tutto in troie e scandali. Ma noi siamo sicuri che il nostro anziano giovanottino farà di tutto per non fare la figura del vecchio puttaniere imbottito di pillole che si ritrova da solo, a settant’anni passati, per aver speso tutto il suo tempo (e i suoi soldi) in farde, night club e sale Snai.

Ed ecco allora il fedele amico tunisino, Tarek Ben Ammar, che propone una serie di nomi di donne che non sfigurerebbero accanto al bel Silvio.

Si comincia con Carolina di Monaco, passando a Sharon Stone, Afef, Simona Ventura, Monica Bellucci, Rossella e tante altre.

La scelta viene poi lasciata ai lettori, i quali hanno decretato che la più indicata a stare al fianco del nostro giovanile premier è l’italianissima Monica Bellucci.

Ora, a parte che, con ogni probabilità, Monica Bellucci si sottoporrebbe all’infibulazione piuttosto che farsi anche solo sfiorare dal nostro agguerrito condottiero, a noi sembra che all’elenco proposto dal solerte Ben Ammar mancasse una candidata d’eccellenza.

LEI.

lorena

Voi cosa ne pensate?

Share

49 Commenti »