Scuotere le coscienze.

26 maggio 2013

Madonno

I Dieci Segreti di Medjugorje, un’opera per riflettere e per scuotere le coscienze.

“Il mondo oggi attraversa forti tensioni ed è sull’orlo della catastrofe”: con queste profetiche parole la Madonna, a Medjugorje (non è specificato se nel santuario a lei dedicato, o al semaforo, o al panificio), ha cominciato a mettere in guardia l’umanità dai pericoli che incombono sul suo cammino e a nulla varranno le migliaia di tastate di coglioni con le quali gli uomini, nella loro banalità, rispondono da sempre alle previsioni della Virgo Fidelis.

Come tutti sanno la Regina della Pace, o anche “l’artista una volta conosciuta come la Madonna”, si è manifestata 30 anni fa a sei ragazzi di un piccolo paese dell’ex-Jugoslavia, e tuttora continua ad apparire in numerose repliche che nemmeno Cats.

A questi sei ragazzi, ora adulti ma tuttora boccaloni, ha consegnato anche dieci segreti che rivelerebbero il futuro del mondo.

Noi di DonZauker.it pensiamo che sia ormai giunto il tempo che l’umanità sappia.

Per questo motivo, bruciando sul tempo Il Giornale (e poi bruciandolo anche letteralmente), vi riveliamo in esclusiva tutti e dieci i segreti in un’operazione che non mancherà di far riflettere e scuotere le coscienze.

 

Ecco i Dieci segreti di Medjugorje:

  1. Allora dovreste provare quant’è buono il cacio con le pere.
  2. L’amatriciana si fa con il guanciale, non con la pancetta.
  3. Eh, è un mondaccio.
  4. Il mio segreto per capelli sempre morbidi e lucenti? Acqua, olio d’oliva e un goccio di limone.
  5. Quando fa caldo è essenziale bere molta acqua e consumare frutta fresca e verdura di stagione.
  6. Con il 4-4-2 servono due ali in grado di spingere sulle fasce.
  7. Sì, io fingo sempre. Bastano due urletti, qualche mugolio e in 3 minuti mi tolgo il peso e lui se ne torna in segheria.
  8. Se l’autobus è in ritardo di mezz’ora, basta accendere una sigaretta e quello compare.
  9. Quando inzuppi la brioscina nel cappuccino, occhio, ché al primo morso ti cola fino al gomito.
  10. Soffiare forte sulla scheda madre, non sempre fa ripartire l’LHC.

 

Ecco qua. E ora prendetevi pure tutto il tempo che volete per interiorizzare queste parole  e riflettere sulla vostra vita e sul mondo.

Share

36 Commenti »

Guesshermuff

25 luglio 2012

GIRL # 3361

See the answer [Here]

Share

51 Commenti »

Calduccio.

13 luglio 2011

Fa caldo, stiamo lavorando, sudando, guardando la seconda serie di Breaking Bad e comunque non capiamo molto di spread o cose del genere.

Quindi siamo un po’ fermi.

Intanto è uscita questa nostra intervista.

Domani provvederemo a fare alcuni aggiornamenti.

Nell’attesa vi sia di conforto la devota icona della Madonnina che sembra che pianga per i mali del mondo ma invece suda e basta.

Share

21 Commenti »

Scegli il miracolo

5 marzo 2010

Sembra purtroppo subire rallentamenti imprevisti il processo di beatificazione di papa Giampaolo 2.

Secondo alcune fonti, il primo miracolo, quello di una suora francese forse affetta da Parkinson, e miracolosamente guarita semplicemente pensando al caro papa, non sarebbe poi così attendibile.

Sembra, infatti, che da certi tipi di Parkinson si possa guarire, ma soprattutto sembra che la religiosa, durante le sue notti di preghiera, abbia pensato sì al papa ma, anche se in percentuale minore, pure a Johnny Cash, Chuck Norris, Emmanuel Milingo, Lando Buzzanca e Lilian Thuram.

Incerti se attribuire il miracolo all’uno piuttosto che all’altro, i membri della commissione medica del Vaticano hanno optato per accantonare questo eclatante miracolo e passare ad esaminarne uno a caso, tra i 271, dei quali si è reso artefice il rutilante GP II.

Naturalmente questa decisione ha creato parecchio malcontento tra i numerosi fedeli, gli stessi che, col cadavere del buon Karol ancora caldo, si affannavano a invocarne l’immediata beatificazione al grido di SANTO SUBITO.

Per evitare che il diffondersi delle polemiche, unite ad un sentimento di attese deluse, possa allontanare i fedeli e portarli verso altre confessioni, la Santa Sede, in ossequio alla linea politica denominata Believers Care, ha indetto un sondaggio per scegliere quale miracolo sottoporre alla rigidissima commissione medica vaticana per la doverosa beatificazione di John Paul 2 (we luv U).

Ed ecco che donzauker.it in collaborazione con Chiesa Cattolica™, propone ai suoi lettori una cernita dei più famosi e comprovati miracoli di papa Wojtyla, affinché tramite uno strumento democratico come il voto telematico, possano decidere quale miracolo debba essere portato a testimonianza del potere sovrannaturale del compianto pastore polacco.

Ecco, in ordine sparso, i miracoli:

  • Miracolo n° 134: Il Santo Padre, sentendo un languorino, pensa che sarà quasi l’ora di cena e… MIRACOLO! …consultando l’orologio si accorge che sono effettivamente le 18;15 (le persone anziane cenano presto).
  • Miracolo n° 9: Un provetto sciatore della Val Senales, incurante del pericolo valanghe preannunciato dal TG 1, si avventura sulle piste del noto comprensorio. Ma trova per terra un santino di papa Wojtyla con scritto “Vai piano” e decide così di evitare i fuoripista, rinunciare ai dodici grappini post-prandiali, sciare a spazzaneve e solo su piste blu. Ed è così che… MIRACOLO! pur rompendosi un pochino i coglioni, evita il pericolo valanghe salvandosi da morte certa.
  • Miracolo n° 21: Un contadino polacco sostiene di aver visto papa Wojtyla alla televisione, una sera di novembre. MIRACOLO di bilocazione! Proprio quella sera, infatti, il papa era invece a Roma, quindi non poteva di certo essere dentro un televisore in Polonia.
  • Miracolo n° 167: Un asfaltatore di Induno Bisuschio riceve in sogno la visita di Giampy 2nd che gli consiglia di svegliarsi, se non vuole far tardi al lavoro e… MIRACOLO! Grazie all’intervento del papa l’asfaltatore si desta, curiosamente anche in concomitanza col suono della sveglia (si pensi quindi anche al tempismo eccezionale del Santo Padre).
  • Miracolo n° 238: In Moldavia, una spalatrice di merda di majale prega fortissimo il Wojtyla pont. Karol affinché realizzi le sue aspirazioni di un lavoro di più alto rango. MIRACOLO! La donna viene spostata a spalare merda di leone, animale tradizionalmente più nobile ed esotico.
  • Miracolo n° 49: Un norcino di Peccioli, tale Riccardone B. si era scordato di dare da mangiare alla sua gattina. Episodio che, se ripetuto, avrebbe sicuramente esposto a serio rischio la sopravvivenza del mite animale domestico. Ma per fortuna, il pio Riccardone, il giorno seguente, ha preso un santino di Karol Wojtyla, detto “Il Papa”, e lo ha impreziosito della scritta: “Croccantini gatto!” proprio all’altezza della fronte. MIRACOLO, da quel giorno, il gatto non è più rimasto senza cibo.
  • Miracolo n° 85: Alcuni fedeli sostengono di aver visto il papa stringere la mano e congratularsi coi più grandi e feroci dittatori del pianeta e – MIRACOLO – trasformarli, con questo semplice gesto, in grandi politici e illustri capi di stato.
Share

36 Commenti »