Coming soon

13 ottobre 2014

No, niente… solo questo.

Per ora.

P.S. Grazie a Matteo Pastorelli per il riff di chitarra.

Share

10 Commenti »

Annuntio vobis gaudium magnum.

9 maggio 2014

DZIII

Esce oggi su Badcomics.it, una nostra lunga intervista circa il nuovo Don Zauker (con immagini in anteprima), i vecchi Don Zauker, i fumetti, la satira, Nirvana, l’editoria e tante altre cose.

L’intervista è veramente lunga e ben fatta, grazie al prode inviato di Badcomics, e la trovate QUI.

La foto fa schifo e soprattutto risale a diversi anni fa ma, cercando e cercando, non siamo stati in grado di trovare una singola foto nella quale non facessimo gli scemi, inculassimo conigli, ci lanciassimo in tuffi olimpionici o mangiassimo spaghetti sopra uno scoglio.

Insomma, se volete, leggete l’intervista, se non ne avete voglia, il riassunto stringatissimo è: A LUCCA 2014 USCIRA’ IL TERZO VOLUME INEDITO DI DONZAUKER. Sarà un’autoproduzione e saremo presenti alla fiera con uno stand tutto nostro, nel quale porteremo anche le ristampe dei primi due volumi:

SANTO SUBITO,

e INFERNO E PARADISO.

Insomma, a Lucca Comics&Games 2014 sarà disponibile l’intera trilogia di Don Zauker.

Per ulteriori dettagli, leggete l’intervista o restate sintonizzati.

Che il Signore ci accompagni in quest’avventura, ma senza rompere i coglioni.

Share

7 Commenti »

Ferie d’agosto.

9 agosto 2011

Sì, quest’anno come milioni di negozi, stabilimenti, parlamenti e servizi pubblici, anche noi chiudiamo per ferie.

E’ inutile stare giornate davanti al computer, con le palle sudate e il giramento di coglioni in attesa di cliccare su Vulvatube.com a scrivere cose che leggeranno solo pochi sfortunati, seduti davanti al computer, con le palle sudate e il giramento di coglioni, in attesa di cliccare su Vulvatube.com.

Eh, no!

Non faremo questo sbaglio!

La movida estiva ci esige sfrontati protagonisti e la nostra ribelle, oltraggiosa e bruciante gioventù ci porta a tuffarci nelle notti estive, senza rispettare alcun limite di decenza o di morigeratezza.

Sognateci, dunque, protagonisti di un servizio di Studio Aperto o del Tg2, pronti a gridare frasi senza senso o insopportabili cori da stadio, sollevando coloratissimi e sudati cocktails, saltellando di qua e di là per inseguire ogni movimento della telecamera, mentre la voce fuori campo della capricciosa ganza del direttore di testata, cerca di vendere quello squallore come una situazione invidiabile.

Oppure, immaginateci interpreti di uno dei soliti servizi a cazzo dei Tg estivi, sulle città deserte che è bello riscoprire sotto il sole – il seccamerde – d’agosto, mentre ci rinfreschiamo la testa sotto una fontanella o gustiamo un gelato stracciatella, pinolata e guano di piccione, girando in canottiera in Piazza della Repubblica.

Insomma, pensate quello che vi pare, tanto saremo a Calafuria e vi si va ner culo (e porto 6)!

 

Baci.

P.S. Dopo Ferragosto vi metteremo al corrente di grandi e succose novità delle quali, naturalmente, v’importerà una sega, tanto riguardano noi e i nostri lavori.

P.P.S. Tornati da Calafuria, con ancora il sale sulla pelle e i culi negli occhi, ci mettiamo ogni pomeriggio a lavorare su Nirvana.

Vale la pena tanto sagrificio? Sì, indubbiamente.

E quando lo leggerete, capirete perché.

Share

10 Commenti »

Nirvana.

14 luglio 2011

Qui si lavora, cari cosi!

 

Siamo a metà luglio e fa un caldo della madonna!

Beati quelli che tra voi sono già in vacanza o che ci andranno presto. Noi, sotto il pesante giogo del contratto di ferro firmato con Panini Comics per Nirvana, non possiamo prenderci neanche un giorno di riposo e qui, nell’operosa Livorno, quella che sta passando sarà per entrambi un’estate all’insegna del duro lavoro.

Il fatto che da giugno a settembre la sede del nostro ufficio coincida con gli scogli di Calafuria o delle Vaschine (vedi foto sopra) e che comunque ci divertiamo da morire a scrivere e disegnare Nirvana, è una questione del tutto irrilevante che non deve travisare l’immagine di un team di alacri operai del fumetto.

Come diceva Conrad, “Come faccio a spiegare a mia moglie che quando guardo fuori dalla finestra sto lavorando?”

Ma proviamo a dare qualche informazione in più sul progetto, magari rispondendo pubblicamente a qualche domanda che ci siamo sentiti fare o che ci è stata inviata via email.

 

Quando uscirà e quanti episodi saranno?

Nirvana sarà una miniserie di 6 numeri (a cadenza bimestrale, per alternarsi con Rat-Man) con episodi di 46 pagine. Il resto dell’albo non sarà occupato da pubblicità, tonnellate di posta, concorsi per i lettori o da altri stratagemmi per prendere spazio e riempire pagine al solo scopo di dare un minimo di spessore all’albo e differenziarlo dai cataloghini di Mediaworld. Nel resto di ogni albo, dopo l’episodio ci saranno altri contenuti, tutti realizzati da noi, sempre inerenti alla storia che li precede. Cose tipo ritagli di giornale con notizie circa gli sviluppi degli accadimenti narrati, documenti riservati dei personaggi, biglietti omaggio, sagome da ritagliare, false pubblicità, retroscena, quiz, pagine di diario, ricette, istruzioni, etc…

L’anteprima è prevista per la fine di ottobre a Lucca Comics e sarà anticipata da un numero zero, così per rendere un po’ l’idea di cosa vi aspetta, che dovrebbe uscire in occasione di Romics.

Quindi, uscirà nelle edicole e nelle fumetterie di tutta Italia (e ci sarà davvero, quindi niente più moccoli – che fanno piangere la madonna – ed email – che fanno smoccolare noi e, di conseguenza, piangere la madonna – perché non riuscite a trovare i nostri fumetti) e costerà dai 2 ai 3 euri. Un affarone, dateci retta!

Gli episodi saranno autoconclusivi ma, insieme ai personaggi, seguiranno un unico macrosviluppo che collegherà la miniserie dal numero zero al numero sei, attraverso tutta una serie di misteri, rivelazioni, colpi di scena e minchiate disumane.

Altro?

No, per ora, no, per oggi crediamo possa bastare.

Le prossime domande, alle quali risponderemo tra un mesetto, saranno:

Nirvana sarà un nuovo Ratman?

Nirvana sarà più annacquato di Don Zauker?

Nirvana sarà anche una serie su AXN?

Nirvana piacerà al Santo Padre e a Renzo Bossi?

Nirvana contribuirà a dare una migliore impressione dell’Italia agli occhi delle più autorevoli agenzie di rating?

 

E tante altre ancora…

Ora scusateci, torniamo al lavoro.

No, ma anche se abitassimo a Lumezzane sarebbe lo stesso. Il lavoro è lavoro.

Share

20 Commenti »

Lucca calling

28 ottobre 2010

Via!

Da questo momento siamo a Lucca, fino a lunedì.

Tutte le informazioni, QUI.

Share

20 Commenti »

Fuori uno!

20 settembre 2010

“Sono Clifford C. e sono ricco in modo spropositato.

Di una ricchezza ereditata da mio padre e accumulata quando non c’erano tante leggi a difesa dei lavoratori, dell’ambiente e dei diritti umani, in generale.

E, al pari di Bruce Wayne, Tony Stark e tanti altri miliardari viziati, voglio fare il supereroe!

Ma non me ne frega un cazzo di aiutare i poveri! Se volessi, lo farei con le mie multinazionali, con i politici alle mie dipendenze, con le mie aziende farmaceutiche e con la mia influenza sul commercio e sulle politiche energetiche dei singoli Stati.

Questi sono i veri super poteri!

Ma no, io voglio un mantello, un costumino attillato e voglio scorrazzare per i tetti della città, a fare il cazzo che mi pare!”

È difficile fare i supereroi in un mondo dove i superpoteri non esistono. È maledettamente difficile, nel mondo reale, andare in giro con un mantello e un’attillata tutina multicolore, senza essere scambiati per una drag queen e finire inculati da un vichingo.

Perché la realtà è più dura del mondo dei fumetti.

E se non capisci questo, allora sei solo un nerd.

Come tutti noi.

X-NERD – Eroi di Pace.

Emiliano Pagani; Laca; Andrea Piccardo.

Lucca 2010

Edizioni DoubleShot.
Quella sopra è splendida copertina disegnata da Giuseppe Camuncoli… trattandosi di supereroi…

L’albo sarà interamente a colori e non sarà una parodia dei comuni supereroi.

Da queste parti odiamo le parodie.

Ulteriori aggiornamenti, man mano che ci avvicineremo a Lucca.

La prossima settimana pubblicheremo la copertina (o la cover, come dicono quelli bravi) di Don Zauker – Inferno e Paradiso.

Ah, un’ultima cosa.

Quest’anno saremo allo stand DoubleShot, con il nostro carico di simpatia e gas intestinali, per l’intera durata della manifestazione.

Quindi niente stand Don Zauker come l’anno scorso e niente stand Vernacoliere, come tutti gli altri anni.

Saluti e ruti.

Share

30 Commenti »