LOL

30 ottobre 2012

Eccoli, distesi su una stola di leopardo, belli come il sole, terribili come un esercito schierato a battaglia, ma tuttavia lerci, peccaminosi e seducenti come una meretrice di Babilonia (o una vs. parente a scelta),  che attendono frementi le vs. mani rapaci ( o quelle delle vs. parenti di cui sorpa)  allo stand Annexia, in piazza del Giglio, a Luccacomics 2012.

Sì, quest’anno ci alterneremo tra piazza Napoleone, stand Panini, per Nirvana 6,5 e piazza del Giglio, stand Annexia, per Don Zauker e il nuovo volume cartonato di 96 pagine, tutte e colori,  XNerd – prima crociata.

Ma domani vi daremo tutte le informazioni necessarie, ché se lo facessimo oggi, entro giovedì verrebbero cancellate da migliaia di gattini del cazzo, tramonti di merda, foto delle vacanze, commenti sul freddo, anatemi sui politici che non si diminuiscono lo stipendio e commenti di ‘sta minchia, tipo: “Genio!”; “Sei grande!”; “LOL”; “Mitico!” sparati di default ad ogni scarabocchio pubblicato.

Ah, la bellezza di internet…

 

 

Share

13 Commenti »

Dove eravamo rimasti?

7 ottobre 2012

Bene, come qualcuno ricorderà, nel 2010, insieme a Don Zauker – Inferno e Paradiso, producemmo, in collaborazione con DoubleShot (e grazie ai disegni di Laca e ai colori di Andrea Piccardo) anche l’albo X-Nerd – Eroi di pace, la cui prima tiratura è andata rapidamente esaurita.

Nel 2011 uscì il volumetto, edito da 001 Edizioni, XNerd – prima crociata. Avrebbe dovuto essere, nei piani dell’editore, il primo di 4. Poi, come saprete, a causa di diverse visioni delle cose e del mondo, non se ne fece più di niente e i restanti albetti – di comune accordo – non uscirono mai.

Sì, perché ci siamo resi conto che la forma più adatta ad una serie come XNerd è quella dell’autoproduzione.

Lo abbiamo prodotto, quindi, con l’associazione Annexia, di cui il buon Laca è socio fondatore e che è famosa per le pubblicazioni delle opere del grande Giorgio Rebuffi, quali Pugacioff, Tiramolla, Aiace e moltissimi altri.

Per l’occasione abbiamo rivisto le tavole, aggiunto qualcosa, sitemato qua e là e lo presentiamo in anteprima a LuccaComics2012.

Tutta la prima crociata completa.

Le avventure dei nostri due improbabili supereroi, dalle strade delle nostre città fino in Iraq e ritorno, attraverso crimine, razzismo, violenza, guerra, immigrazione, speculazione edilizia, partite di calcio e romantiche effusioni.

Un intero albo cartonato di 96 pagine, completamente inedito (tranne le prime pagine che sono quelle del primo albetto uscito per 001Edizioni) e tutto a colori, che a Lucca presenteremo con il prezzo speciale di 10€.

Sempre a Lucca ci divideremo, tutti e 4 i giorni, tra lo stand Panini, in piazza Napoleone, per NIRVANA 6 1/2 e lo stand Annexia, in piazza del Giglio, per XNerd – Prima crociata e le ultime copie di Don Zauker – Inferno e paradiso.

Ma ci sono anche altre novità e più avanti ve ne parleremo dettagliatamente.

 

 

Share

5 Commenti »

Avanti tutta!

5 gennaio 2012

Oggi esce in tutta Italia il secondo episodio di Nirvana, dal titolo… insomma, dai, è scritto qui sopra.

Dopo aver letto il primo numero alcuni ci hanno detto che Nirvana potrebbe essere un’operazione rischiosa, fuori dalla logica e dalle dinamiche del fumetto umoristico, almeno così come quest’ultimo viene concepito nel nostro Paese; un lavoro che, così come sembra in prima battuta, ha poche possibilità di raggiungere il successo presso il grandissimo pubblico, abituato a storie molto più semplici e soprattutto meno crude e cattive.

Ebbene, è possibile che sia vero.

Il fatto è che, sinceramente, di raggiungere questo fantomatico successo non è che c’interessi così tanto.

No, aspettate, questa non è falsa modestia, sia ben chiaro. Anzi, per dirla tutta abbiamo obiettivi ben più ambiziosi.

Noi facciamo fumetti per cambiare il mondo.

Nei nostri piani rientra l’abbattimento della crisi globale, la cancellazione del debito nei Paesi del Terzo Mondo, l’istruzione gratuita per tutti, la conversione totale all’energia verde, l’azzeramento planetario delle spese militari, il ripopolamento dei mari, l’ergastolo ai membri di Fitch e Goldman Sachs e l’abolizione delle sopracciglia depilate. Tutti insieme ce la possiamo fare.

Unitevi a noi o morite di noia.

 

Share

11 Commenti »

X-Nerd – Prima Crociata 1 di 4

25 ottobre 2011

Nel nuovo millennio le nostre città sono invase da orde di immigrati puntualmente sfruttate, umiliate, discriminate e respinte.

Ma questo stato delle cose non può durare per sempre. Il compito dei super eroi è quello di proteggere la tranquillità delle nostre città e il nostro modo di vivere, questo si impara leggendo i fumetti.

Farlo nelle nostre strade, però, può essere pericoloso e inutile. Per questo gli X-Nerd, reduci dalle inculate della loro prima impresa, saranno costretti a partire per il medio oriente assediato dalla guerra e intraprendere una crociata di nobili intenti. Un lungo viaggio in una terra aspra e inospitale che cambierà per sempre la loro vita.

Massicce dosi di razzismo, povertà, mistero, violenza, guerra e finocchieria.

Nulla sarà più come prima! Nuovi e vecchi nemici si alterneranno in questa miniserie di 4 albi, edita da 001 Edizioni,  per la penna di Emiliano Pagani e il segno grottesco di Laca, con i nuovi colori di Andrea Piccardo.

Primo numero, in esclusiva a Lucca 2011, stand 001 Edizioni, piazza Napoleone, dove il buon Laca, ad ogni ora del giorni, per tutti e 5 i giorni,  sarà lieto di impreziosire le copie acquistate con cazzi di varia natura, forfora e peli sparsi, coadiuvato in quesa nobile impresa anche da Emiliano Pagani, nel tempo in cui non sarà agli stand Panini e Vernacoliere.

Ma le sorprese non finiscono qui!

E’ con malcelato orgoglio che ci sentiamo di affermare che, sì:  Tin Tin ci fa una bella sega!

Anche noi abbiamo la nostra versione in 3D, anzi, il nostro gadget in 3D!

Infatti, grazie alle maraviglie della Realtà Aumentata, tutti quelli che acquisteranno un albo X-Nerd prima crociata, potranno allargare i propri orizzonti e immaginarsi di vivere fianco a fianco con i propri eroi preferiti.

Non funziona con i fumetti di Lando.

Venite numerosi e lavàti.

P.S. La presentazione ufficiale ci sarà lunedi 31 ottobre ore 17.00 – Sala Incontri/Showcase V.Veneto:
Quattro libri per cinque moschettieri – Presentazione spettacolo di Emiliano Pagani, Laca, Fabio Babich, Adriano Barone e Marco Tagliapietra.

Share

2 Commenti »

La Buona Novella

19 settembre 2011

 

(EDIT)

 

FINALMENTE!

Sta per arrivare “Operette morali”, la serie completa di TUTTI gli episodi brevi di Don Zauker (compresi quelli non pubblicati nelle due precedenti raccolte), raccolti in un prestigioso albo cartonato di 144 pagine, con prefazione di Tuono Pettinato.

Il Vernacoliere pubblicherà questo indispensabile breviario degli atti, le opere e le omissioni (specie di soccorso) dell’esorcista più famoso d’Italia a partire da novembre, e ovviamente in anteprima a Lucca Comics&Games, per tutti que’ tapini che non conoscessero ancora questa serie a fumetti, o per quelli che l’hanno letta qua e là e vorrebbero integrare questa gravissima lacuna.

Nel prezioso volume troverete l’agiografia completa di un personaggio ormai imprescindibile, più un nuovo episodio di 4 pagine che chiude la diatriba fra il Nostro e papa Benedetto Semicroma (iniziata nella prima raccolta e proseguita nella seconda), oltre alla legenda delle origini di ogni tatuaggio e ad altro materiale inedito. In tutto 13 pagine inedite. Il prezzo: euri 16,00.

Un tomo ponderoso da consultare nei momenti di smarrimento, come viatico per la salvezza, o anche quando l’ostia vi rimane sullo stomaco.

Sì, ovviamente a Lucca ci alterneremo fra lo stand Panini, in Piazza San Michele, per le dediche su Nirvana, e lo stand del Vernacoliere, in Piazza Napoleone, per quelle su Operette Morali.

Non temete: porteremo il deodorante.

***

Ah, siete ancora in tempo per votare Don Zauker nel sondaggio varato da XL per decretare il miglior fumetto del 2010, QUI.

Sondaggio del quale c’importaunsega, ci mancherebbe, però ci piacerebbe che alcune realtà che hanno sempre evitato di parlare di DZ, per oscuri motivi, fossero improvvisamente costrette a farlo.

Magari chiedendo immediatamente scusa al Santo Padre e al Viceconte D’Alema.

Share

31 Commenti »

10 domande per noi.

29 agosto 2011

Seconda domanda: NIRVANA sarà un nuovo Rat-Man?

No, per niente.

Cioè: magari!

Però solo se con questo intendiamo il successo che ha ottenuto e sta ottenendo Rat-Man.

Per il resto, no, decisamente, no.

E fondamentalmente per alcune ragioni molto semplici:

Rat-Man esiste già (ve ne eravate accorti?) esiste già e da circa 20 anni lo porta avanti benissimo Leo Ortolani. Non avrebbe senso cercare di fare una cosa simile. Sarebbe un maldestro e disonesto tentativo da parte nostra di copiare qualcosa che funziona benissimo e che sicuramente non saremmo neanche stati in grado di realizzare, visto che abbiamo stili e approcci diversi da quelli di Leo.

Sì, lo sappiamo che uno dei trucchi dei fumetti seriali italiani (ma un po’ di tutto un certo ambiente italiano, basti guardare la puntata “La festa del Grazie” della terza serie di Boris) è appunto quello di prendere qualcosa che esiste già (un filone, un personaggio, un telefilm, un film, una moda) e costruirci sopra la propria serie, sfruttando spesso la pigrizia e la compiacenza di molti lettori.

E’ un trucco che usano in molti, moltissimi: basta dare al pubblico ciò che il pubblico chiede e si va sul sicuro.

Ma no, grazie, davvero non ci interessa.

Anzi, ci interessa il contrario. Ci interessa il rischio, ci interessa la novità, ci interessa rompere certi schemi ormai fossilizzati e dimostrare che fare cose diverse, più moderne e spiazzanti se vogliamo, è possibile. Non vogliamo sfruttare la pigrizia del pubblico, limitandoci ad imboccarlo. Vorremmo, al contrario, dare una scossa, stimolare, tenere svegli. E se questo vuol dire rischiare di perdere qualcuno per strada, pazienza!

Non ci interessa vendere (anche se è fondamentale per poter andare avanti e soprattutto per stimolare altri a provarci), ci interessa divertirci. Nirvana sarà un fumetto umoristico ma non sarà una serie di gag, una dietro l’altra. Non sarà un umorismo da torte in faccia, da scivolate sulla buccia di banana o da uscite di corsa dalla porta che si rivela essere uno sgabuzzino. Ci sarà una trama e ci saranno delle cose su cui ragionare. E ci saranno anche le cazzate, sì, certo, ci mancherebbe altro. Ce ne saranno tante. Ma come saranno belle le cazzate, eh?

Ogni episodio sarà autoconclusivo ma si andrà ad inserire in un disegno generale, più o meno come gli episodi di alcune famose serie americane e alla fine, anche se in modo estremamente grottesco, tutto deve essere ricollegato e deve tornare. Ci interessa, e ci piacerebbe, aprire nuove porte anche ad altri (autori ed editori)  perché possano prendere coraggio e finalmente cominciare a vedere e a portare dei cambiamenti nel paludoso mondo del fumetto seriale italiano.

Nirvana non sarà un semplice fumetto umoristico, sarà un mondo. Finito l’episodio ci saranno tutti i redazionali ad integrare quanto narrato e a creare il mondo di Nirvana. L’unica cosa che chiediamo ai lettori è di dimenticare tutto quello che si aspettano da un fumetto italiano da edicola, di fidarsi di noi e di lasciarsi guidare.

Nirvana sarà gioia e rivoluzione.

Cosa chiedere di più alla vita?

 

 

Prossima domanda: “Nirvana sarà più annacquato rispetto a Don Zauker?”

Per il riassunto delle domande precedenti e altre curiosità, cliccare QUI.

Share

25 Commenti »