« Articoli precedenti

Il lato oscuro della bontà

9 settembre 2014

DZTS-2014

Viviamo giorni difficili, giorni dove la bontà, il perbenismo interessato (la dignità fatta di vuoto, l’ipocrisia di chi sta sempre… sì, insomma la canzone la sapete, vero?) e il politicamente corretto regnano incontrastati nei media, nella politica e in gran parte dell’opinione pubblica.

C’è Renzi, c’è Peppa Pig e c’è Papa Francesco, il papa con il 30% di bontà in più rispetto agli altri papi della stessa fascia.

In molti, dopo l’elezione di Ciccio il buono, ci hanno chiesto, non senza una punta di malizioso compiacimento: “Facile attaccare la Chiesa Cattolica quando c’era Ratzinger, vero? Dove siete ora, con i vostri fumetti, con i vostri articoli,  i vostri spettacoli? Dove siete, ora che c’è papa Francesco?”

Ecco dove siamo: dove siamo sempre stati.

Sabato, ad esempio, saremo a Signa, al Renai Comics, con un’anteprima del NUOVO SPETTACOLO: DON ZAUKER TALK SHOW – BONTÀ A CUOR LEGGERO.

Sì, torniamo finalmente in pista.

Sarà un autunno caldissimo, cari cosi.

Intanto, se sabato sera siete dalle parti di Signa e non avete niente di meglio da fare (e siamo sicuri che sarà così), venite a godervi l’anteprima.

 

Share

2 Commenti »

MIRACOLI

20 agosto 2014

8 luglio 2013: il papa va a Lampedusa e (in diretta tv) prega per i migranti e getta una corona di fiori in mare. Tre mesi dopo: la più grande tragedia marittima del Mediterraneo nel XXI secolo: affonda un barcone, facendo 366 vittime e una ventina di dispersi.

8 settembre 2013: il papa digiuna per la pace in Siria. Di seguito: la guerra divampa su tutto il territorio nazionale (170mila morti) espandendosi anche all’Iraq.

8 giugno 2014: il papa prega per la pace in Terrasanta, insieme ad Abu Mazen e Shimon  Peres. Di seguito: la guerra infuria. Hamas continua a lanciare razzi su Israele che, per tutta risposta, invade la striscia di Gaza con truppe di terra, mentre i raid dell’aviazione uccidono centinaia di persone.

Di fronte alla sconcertante evidenza empirica di questi dati, ci sentiamo di lanciare un appello alle autorità vaticane: PER FAVORE, OGNI 8 DEL MESE, TROVATEGLI QUALCOSA DA FARE, DISTRAETELO, FATELO SVAGARE, MA NON FATELO PREGARE PER QUALCOSA!

Intanto in tutto il mondo si sta diffondendo il panico in vista della preghiera del prossimo 8 settembre.

Share

42 Commenti »

Papastyle

18 agosto 2014

Papastyle

Ricordiamo, come ha appena fatto il TG2, come notizia principale, dopo i disordini di Ferguson, ma con un servizio ben più lungo e con tanto di coraggioso inviato sul campo, che si è appena concluso il viaggio di Papa Francesco in Korea del Sud e, se tutto va bene, nel pomeriggio il Santo Padre dovrebbe atterrare a Roma.

No, così, per dire…

 

 

Share

13 Commenti »

Papa de Elite

15 giugno 2014

Papa de EliteMissione data è missione compiuta.

Questo il motto di Papa Francesco, il papa con il 30% di bontà in più rispetto agli altri papi della stessa fascia.

Ed è proprio portando avanti la missione di stare sempre vicino agli ultimi che, durante il viaggio in Brasile dello scorso anno, si è fatto fotografare con uno squadrone del famigerato BOPE.

papa-bope

Bope che, in onore del papa più buono dei buoni, ha pensato di modifcare il proprio logo:

PopeBope Papa Francesco: un Papa de Elite.

P.S. Grazie al rapinoso Lopo per la meravigliosa segnalazione.

Share

2 Commenti »

Gennarino I

4 maggio 2014

Gennarino-IIerisera, nei concitati minuti che hanno preceduto l’inizio della partita tra Napoli e Fiorentina, uno dei due telecronisiti Rai non riusciva a capacitarsi del fatto che, nonostante le raccomandazioni di Papa Francesco, ci fossero stati dei disordini fuori e dentro lo stadio.

Proprio non se ne faceva una ragione, rammaricandosene più volte, durante il commento.

“Ma come? Nonostante la benedizione di Papa Francesco e in barba alle sue raccomandazioni, gruppi di delinquenti continuano a farsi i cazzi propri? Ma in che mondo viviamo?! Un mondo dove la parola del papa non ha più valore…” sembrava voler dire.

No, caro commentatore, non è vero che la parola del papa non ha nessun valore, dipende da papa a papa.

Visto chi è stato quello che ha calmato gli animi e ha deciso – di fatto – che si poteva giocare, noi suggeriamo di nominare prossimo Papa Genny ‘a carogna.

E poi, tra qualche anno, farlo pure santo.

 

Share

10 Commenti »

GP2 E G23

26 aprile 2014

star_w10

In queste ultime ore, in rete, è tutto un fiorire di commenti e critiche circa la canonizzazione di Papa GP2 – KW e Papa G23 – AGR, anche da parte di nostri amici o di persone che comunque stimiamo.
E altrettanti sono i lettori e i conoscenti che ci invitano ad esprimerci e dire qualcosa contro questa carnevalata che andrà in scena domani, in piazza San Pietro (e su Sky, anche in 3D… a proposito della difficoltà di riuscire a dire qualcosa di grottesco quando la realtà supera la più assurda fantasia…).
Ma noi non diremo una parola contro queste canonizzazioni.
E non tanto perché non ce ne importi una sega, cosa peraltro vera e scolpita nel marmo, ma perché riconosciamo alla Chiesa Cattolica il pieno diritto di nominare santo chi cazzo le pare.
Criticare la canonizzazione di questo o quel personaggio, adducendo come motivazione che era amico dei dittatori fascisti, che non ha fatto niente contro i pedofili, che appiccicava le caccole sotto il davanzale, che era tifoso del Pisa etc… vuol comunque dire accettare di ragionare secondo le loro regole e le loro logiche (o assenza di esse).
Vuol dire farsi dettare, ancora una volta, le regole da questi ridicoli gonnelloni.
Che valore ha, in una società mediamente evoluta e laica, la nomina di santo?
Più o meno la stessa di Stregone, Hobgoblin, Cavaliere dello Zodiaco, X-Men o Jedi.
Certo, un santo andrà sui calendari senza doversi spogliare, ma non ci sembra un grande privilegio. Certo, intorno a alla sua figura fioriranno attività commerciali, come intorno a Prezzemolo è fiorita Gardaland, ma nessuno ci obbliga ad andarci.
Contestare questa o quella nomina, dicendo: “No, quello era una carogna, non è giusto farlo santo” equivale a riconoscere ed accettare un mondo dove esistono santi, madonne che piangono, Padripii e chi più ne ha più ne metta.
Equivale ad accettare di giocare secondo le loro regole.
Ma noi quelle regole non le riconosciamo e non crediamo di essere anticlericali o anti niente, siamo solo persone ragionevoli.
Sono loro che sono anti qualcosa: antiragione, anticritica, antilogica, anticonoscenza, etc…
E finché stanno nel loro mondo di fantasia, nel loro gioco di ruolo, possono fare quello che vogliono, ci mancherebbe altro.
Noi non vogliamo semplicemente giocare, grazie.

Anche per questo, facciamo un nuovo Don Zauker.

 

Share

29 Commenti »

Spaghetti Popes (3D)

24 aprile 2014

Spaghetti-Pope

Canonizzazione contemporanea di Giovanni XXII e Giovanni Paolo II ad opera di Papa Francesco: il classico esempio di come prendere due piccioni con una fava.

Anche in 3 D

Share

16 Commenti »

Il ritorno del Re

16 aprile 2014

DZ-III

D’ora in avanti, basta segate.

Share

20 Commenti »

Malfattori

8 aprile 2014

DZSabato 12 aprile, alle 21;30 (+o-) saremo ospiti presso il Circolo dei Malfattori, a Santarcangelo di Romagna in occasione di una rassegna di incontri con i fumettisti italiani (sì, siamo fumettisti italiani anche noi… certe volte ce ne dimentichiamo. Forse perché non lo facciamo abbastanza presente su Facebook) organizzata dalla fumetteria MasterComix, per parlare a ruota libera, appunto, di fumetti, di editoria, di demonio, di papa, di doppie punte, di seghe (mentali e non), di nuove cose in programma, di vecchie cose che ritornano, programmazione della gita scolastica, andamento della classe, varie ed eventuali…

Insomma, pian pianino, si ricomincia a rompere i coglioni in giro…

P. S. Ovvio che tutti i lettori di Don Zauker e di Nirvana che vivono in EmiliaRomagna sono obbligati a venire, pena la scomunica e una telefonata di Papa Francesco alle 4 di notte.

Share

2 Commenti »

Segnali dal futuro

12 marzo 2014

Culo statua

Ansa: la scorsa notte alcune misteriose scritte hanno fatto la loro comparsa sulle marmoree terga di numerose statue della capitale.

Gli esperti si interrogano: che siano i segnali dell’imminente avvento di qualcosa di oscuro e terribile?

Papa Francesco, visibilmente turbato, invita i fedeli a raccogliersi in preghiera per scongiurare i nefasti presagi.

Share

18 Commenti »

« Articoli precedenti