Quando c’era lui.

31 maggio 2012

“Da oggi mi sento anch’io cittadino di Mirandola!”

“Ho già visto sull’internèt una bellissima villa che ho intenzione di acquistare, a Crevalcore.”

“Il governo si organizzerà quanto prima per ricostruire tutti i campi da golf!”

“E anche un grandissimo Casinò!”

“L’Emilia verrà ricostruita in due settimane e sarà nominata regione a sé. Fanculo la Romagna!”

“Organizzeremo il prossimo G8 a Modena, il Festival di Sanremo a Nonantola e il Gran Premio di Monza, a Sassuolo.”

“Andate al mare, è estate. Paga lo Stato. Prendetevi un periodo di risposo mentre ricostruiremo tutto. E chi sta nelle tendopoli, lo prenda come un weekend in campeggio.”

“Offrirò le mie case agli sfollati. Dovranno dividersele con le troie.”

“Ridipingeremo le facciate con colori pastello, tipo Portofino.”

“Proporremo la Tigella per il Premio Nobel.”

“L’opera di ricostruzione sarà più facile nei piccoli paesi, dove potremo abbattere tutto e far ricostruire ai miei amici e a quelli di Bertolaso.”

“Gagliardi e Piscicelli smettetela di ridere, che mi vien da ridere anche a me…”

“L’Emilia è una persona viva, respira in modo autonomo e potrebbe anche avere un figlio”

“E poi, diciamolo: meglio terremotato che gay”.

“Il sisma ? Una culona inchiavabile!”

“Ho rispolverato tutte le mie arti da playboy, ormai lontane nel tempo, e utilizzato una serie di sollecitazioni amorevoli nei confronti della signora Sisma”

Share

41 Commenti »

Haiku n.125

10 gennaio 2012

PAESE SPAESATO

sale su Monti
ma nel profondo resta
Malinconico

(Santrine)

Share

Commenti disabilitati su Haiku n.125