Emozioni italiane.

27 luglio 2010

CONTRORDINE: LA SERATA DI VENERDÌ 30 LUGLIO, ALLA FESTA DEL PD DI ZAMBRA, È STATA ANNULLATA.

I fatti: contattati circa tre mesi fa da un collaboratore esterno al partito, abbiamo dato la nostra disponibilità per portare in scena il Don Zauker Talk Show sul palco della tradizionale festa estiva, spostando altri appuntamenti e organizzandoci di conseguenza.

Durante questo periodo ci hanno richiesto, come accade usualmente, la scheda tecnica, il volantino per pubblicizzare la cosa e gli altri dettagli.

Sabato 24 luglio ci hanno chiamato per confermare l’appuntamento.

Ieri, 26 luglio 2010, ore 20,44, arriva la chiamata.

All’altro capo del telefono parla un membro del PD probabilmente addetto allo Spazio Giovani della Festa, il quale, con tono mesto, ci annuncia che la serata di venerdì è stata annullata.

Ora, già di per sé una cosa del genere sarebbe bastata a farci girare i coglioni, ma può capitare, si sa.

Quello che NON DOVREBBE capitare è la causa che ha portato a questa decisione. Per pura fortuna eravamo a mangiare il popone tutti insieme, comprese le rispettive signore, che, non senza profondo sgomento, hanno avuto modo di sentire la conversazione, sennò avremmo pensato di essercela immaginata.

Ci viene detto con molta semplicità che il parroco di Zambra e l’ala cattolica del partito, pur senza aver mai visto il DZTS, si sono opposti alla nostra presenza, ritenuta non opportuna, ma che comunque ci corrisponderanno la metà del compenso pattuito.

Vane sono state le nostre osservazioni circa lo squallore desolante della cosa in sé, sul fatto che non avremmo obbligato nessuno a venirci a vedere contro la propria volontà, e che si tratta di uno spettacolo di satira e non di una messa nera. La risposta è stata: “Sì, vabbè, ma qui non siamo da Santoro, qui siamo all’interno di un partito politico e bisogna tenere di conto di tante cose. Voi fate spettacolo e non capite le dinamiche della politica.”

A questo punto, con i coglioni a terra, non abbiamo potuto che replicare “Beh, mi sembra che anche voi non capiate bene certe dinamiche, visti i desolanti risultati degli ultimi anni.”

Inutile dire che rinunceremo al rimborso, pregandoli però di devolverlo ad Emergency. Posteremo la ricevuta, non appena ce l’avranno inviata.

E questo è quanto.

In compenso, venerdì 30 alla Festa del PD potrete trovare “Elena emozioni italiane”. Buon divertimento.

***

Per tutti quelli che avessero voluto partecipare alla serata, che da oggi ha un nuovo slogan: “DON ZAUKER Testimoni dello Spirito Tour 2010, lo spettacolo che ha terrorizzato il PD di Zambra!” potranno venire a quella di MARTEDÌ 3 AGOSTO ALLA FESTA DI LIBERAZIONE DI SAN MINIATO, ORE 21,30 .

Non mancate e portate i vostri parroci.

Share

110 Commenti »

All we hear is, Radio Papa…

14 luglio 2010

C’è qualcosa che ci sfugge.

Mettiamo in connessione il picco di casi di leucemia nella popolazione di Cesano (bimbi, principalmente), le emissioni di Radio Vaticana, il fatto che la Santa Sede invochi l’extraterritorialità per non essere giudicata dallo Stato Italiano, salvo poi mettere bocca su qualsiasi tema in materia di legislazione bloccando o impedendo di varare leggi col ricatto dei voti cattolici. Immaginiamoci cosa direbbe il Governo se, che so, Zapatero o Beatrice d’Olanda dicessero a me quella legge lì non mi piace, cambiatela. E’ anche successo: Frattini ha definito SCONCERTANTE l’intervento dell’ONU (non il Dopolavoro Ferrovieri: l’ONU) a proposito dell’intervento sulla legge bavaglio; così come sono definiti sconcertanti tutti i commenti o gl’interventi di Bruxelles a proposito della nostra politica e viceversa.

Ma per il Vaticano no. Evidentemente conta più degli Organismi Internazionali.

C’è qualcosa che ci sfugge.

Anche perché l’extraterritorialità in teoria può anche essere invocata, ma i ripetitori sono in TERRITORIO ITALIANO, sequestrabilissimi. Perché non se li installano in Piazza S. Pietro? A quel punto possono invocare tutta l’extraterritorialità che gli pare.

C’è qualcosa che ci sfugge.

Evidentemente per certi gerarchi della Chiesa Cattolica è più importante diffondere il Verbo che non preservare la salute di centinaia di bambini.

Evidentemente per certi gerarchi della Chiesa Cattolica è più importante diffondere il seme che non preservare l’integrità sfinterica di centinaia di bambini.

Finora si sono sempre appellati al fatto che la correlazione tra l’insorgenza di tumori e l’esposizione alle onde elettromagnetiche non era stata dimostrata scientificamente e con assoluta certezza.

Al contrario dell’esistenza di Dio.

C’è qualcosa che ci sfugge.

La pazienza.

Share

34 Commenti »

A casa, pretacci!!!

2 luglio 2010

OLANDA – BRASILE: 2 a 1.


Share

34 Commenti »