Articoli successivi »

Rivendicazioni

18 aprile 2010



La coraggiosa presa di posizione del nostro Presidente del Consiglio è stata presa ad esempio, dando il via ad una serie di giuste rivendicazioni da parte dei più illustri esponenti di alcune tra le categorie più diffamate da certa stampa e certo cinema, evidentemente collusi con la sinistra.

In serata si attendono le dichiarazioni di Godzilla, Hannibal Lecter, Darth Vader e Landru.

Share

14 Commenti »

Compagni che sbagliano.

12 aprile 2010

“Lo vogliono morto!” ha titolato il quotidiano Il Giornale, a commento di questa vignetta.

Bene, adesso ci sembra che davvero stiamo rischiando di superare il limite. Per questo motivo anche noi, al pari di numerosi esponenti della politica e del giornalismo, desideriamo manifestare tutto il nostro biasimo nei confronti dell’autore Sergio Staino e del quotidiano L’Unità per aver pubblicato questa vignetta, davvero infelice.

Sì è trattato, senza dubbio, di un grave passo falso che rischia ancora una volta di mettere seriamente in discussione la serietà e l’autorevolezza di certa sinistra italiana, fino a minarne ulteriormente la già precaria coesione.

Ci rivolgiamo quindi direttamente a voi, signori della sinistra, direttori di giornali d’opposizione, baroni della satira, parlandovi dal cuore e senza peli sulla lingua:

“Ma siete impazziti?! non lo sapete che augurare la morte allunga la vita?!”


Share

31 Commenti »

Hasta Cadabra siempre!

20 aprile 2009

silvan2kb41

QUI, il fatto.

Imparammo ad amarti
dalla storica Domenica
da dove il sole del tuo coraggio
tenne la vil Raiuno in scacco.

Qui indugia la chiara
e pregnante trasparenza
della tua amata presenza,
Comandante Mago Silvan.

La tua mano gloriosa e grande
la bacchetta impugna ora,
e la triste conduttora,
fa pisciar nelle mutande.

Qui indugia la chiara
e pregnante trasparenza
della tua amata presenza,
Comandante Mago Silvan.

Il tuo amore rivoluzionario
ti conduce a nuove imprese,
dove c’è bisogno della forza,
della tua Verga liberatrice .

Qui indugia la chiara
e pregnante trasparenza
della tua amata presenza,
Comandante Mago Silvan.

Marceremo, sempre avanti,
ti seguiremo da vicino
ed in culo a Raiun, cantiamo:
Sempre con te, Comandante!

Per quanto riguarda la conduttrice, Lorena Bianchetti, niente da dire: se sa leccare tutto come lecca il culo, c’è già un ministero pronto per lei.

Share

47 Commenti »

Cattivo gusto, ottima satira.

16 aprile 2009

donzabo

E così anche Vauro si unisce all’allegro gruppo dei brutti, sporchi e cattivoni che dicono le cose pesanti in televisione, non sono punto educati e per questo vengono cacciati via. In breve, e rispettando l’etimologia della parola, banditi.

Come si permette, Vauro, di denunciare satiricamente una delle cause che hanno fatto sì che un pericoloso evento naturale si trasformasse in un’ecatombe? Come si permette di sottolineare il malaffare invece di puntare, come sarebbe più consono, alla tradizionale bontà del popolo italiano, questo popolo dal cuore grande grande che sta sostenendo gli sventurati d’Abruzzo? Come osa spostare l’attenzione dall’eroico pompiere che tiene tra le braccia la statua del Cristo-Re, recuperata tra le macerie di una chiesa, per mettere in evidenza eventuali crimini commessi dalle imprese costruttrici delle opere pubbliche (IMPREGILO?). E soprattutto come si permette, quel vecchio pettinato male e con la barba di due giorni, di presentarsi in televisione con la camiciaccia e le maniche arrotolate, invece di indossare un più regolamentare completo di Armani?

Peccato solo che il reato di (presunto) cattivo gusto non esista. Davvero un gran peccato.

Esiste la calunnia ed esiste la diffamazione. Esiste, se è per questo, anche il Codice Penale.

Il resto è solo schifosa censura.

Ma non c’è problema: dopo merdate colossali come la legge elettorale, il lodo Alfano e la capigliatura del leghista Bricolo, inserire una legge contro la mancanza di moderazione e belle maniere sarà come bere un bicchier d’acqua. Del Po.

L’importante è che questo nuovo bellissimo clima, fatto di epurazioni, censure alla libertà d’espressione, assenza quasi totale di un’opposizione combattiva, rinuncia (o mancata conoscenza) dei propri diritti da parte dei cittadini, iperpresenza di Gasparri nelle principali trasmissioni e tanta, tanta propaganda, abbia creato una condizione di tali pochezza e mediocrità su tutti i fronti, per superare la quale sarà grassa se basteranno una ventina d’anni. Olé!

E noi, nel nostro piccolo e con grande senso di responsabilità, sabato sera sapremo ben dimostrare quanto ci saremo adeguati a questo nuovo clima.

Vi aspettiamo.

Share

27 Commenti »

Cinema.

1 marzo 2009

 Religulous

Andate a vederlo, se riuscite a trovare un cinema che lo proietta.

Share

35 Commenti »

Articoli successivi »