Un Uomo Probo

22 giugno 2011


Forte della solita abbondante scorta di humor, il Sunday Times ha fatto qualche mese fa uno scherzetto ad alcuni parlamentari europei, un austriaco, uno sloveno ed un rumeno.
In pratica un giornalista spiritoso si è finto portavoce di interessi forti, ed ha proposto ai tre Eletti (dagli elettori) migliaia di euro in cambio di un aiutino su alcuni testi di legge in discussione nel Parlamento Europeo.
I tre, desiderosi di fare una figura di merda, hanno centrato il loro obiettivo conquistandosi così il loro quarto d’ora di celebrità.
Uscita la notizia, due di loro hanno accettato la sconfitta e si sono dimessi, rinunciando ad un lauto stipendio, prebende, privilegi, etc. Il terzo, va’ a capire perché, si è invece solo dimesso dal suo gruppo politico (socialisti…), confluendo nel gruppo misto.
Per i non addetti ai lavori, quest’ultima espressione si usa per indicare che un membro di un gruppo politico ha pestato una merda particolarmente grande (ad esempio).
Ma torniamo a noi.
Il nostro astuto rumeno, rimasto in carica, gode al momento oltre allo stipendio anche dell’immunità da Parlamentare Europeo, ergo è immune alla legge.
Ma, come si sa, il Male non può vincere. Ma per opporsi al male ci vuole un Uomo Probo.
Ed eccolo arrivare puntuale, un Uomo Probo, ad intimare di togliere l’immunità al fedifrago rumeno, perché possa pagare per quello che ha fatto. O che magari avrebbe fatto se non fosse cascato in un tranello come un fesso qualunque.

E cos’è un uomo probo, se non chi è orgoglioso di rappresentare la propria Patria, verso la quale dimostra rispetto e fedeltà? Insomma un uomo che  dimostra di possedere principî esemplari, e rettitudine morale?

Se ci fossero uomini così nel Parlamento Italiano, Cosentino e Dell’Utri non sarebbero ancora lì.
Ah, ad avercene uomini così, in Italia.

Santrine

P.S: Addendum.

Share

4 Commenti »